Innsbruck in moto

Fare circa 1000 chilometri di viaggio in due giorni potrebbe essere stancante, ma farlo in sella ad una moto diventa un’avventura. Partendo da Casalromano, il panorama è abbastanza monotono fino a Edolo seguendo la SS42 (se non contiamo il piccolo tragitto sulla sponda del Sebino). Da Edolo in poi, invece, è un susseguirsi di scorsi mozzafiato.

Dopo una sosta ad Aprica, in un oretta si raggiunge Bormio, dove iniziano i 20 chilometri di una delle strade più belle del mondo. Il Passo dello Stelvio è incredibile: infiniti tornanti tra le rocce. Anche guardando indietro è impossibile contarli tutti. Salendo sul Passo dello Stelvio si intuisce che è veramente il valico automobilistico più alto d’Italia (curiosità, qui è installato lo sportello Bancario situato più in alto di tutta Europa). Scendendo poi verso Prato, lasciamo il Passo alle spalle.

Il Lago di Resia è un lago alpino creato artificialmente durante il 1940. La costruzione ha costretto gli abitanti di Curon Venosta a ricostruire più in alto l’abitato. Testimonianza della posizione originaria della cittadina è il campanile del 1357 che si erge maestoso dal lago. Veramente un panorama insolito, ma speciale.

Innsbruck è rientra tra le cinque città più popolate dell’Austria, è posizionata su un altopiano ed è quasi completamente circondata da montagne. Il centro storico caratterizzato, da architetture ricche e colorate, è circondato da una zona più moderna, dal design innovativo e pulito. La città è attraversata dal fiume Inn (il nome della città significa appunto “Ponte sull’Inn”).

Scendendo verso l’Italia, questa volta superiamo il Passo del Brennero ed, uscendo dall’autostrada attraversiamo la Val Pusteria, giungendo infine al Lago di Braies. Questo piccolo Lago è un gioiello blu incastonato tra le alture. (come la famosa Croda del Becco). Il sentiero che lo costeggia completamente è lungo appena 4 km e consente di vedere i meravigliosi scorci naturali che offre il luogo.

Tornando verso casa valichiamo infine Passo Gardena e Passo Sella che accompagnano i viandanti con spettacolari panorami.

Share